Valter Donà, le ricerche anche in canali e fossi. Si scava a mano


Proseguono le ricerche di Valter Donà. Si cerca ovunque, anche nei fossi e nei canali di scolo. A coordinare le attività adesso è il Consorzio di Bonifica.

“Le attività di ricerca del disperso, considerate la peculiarità dei luoghi e la fragilità del reticolo idrografico, saranno coordinate da ora in poi dal Consorzio dell’Agro Pontino. Lo ha stabilito la Provincia di Latina dopo il recente sopralluogo al quale hanno preso parte i tecnici della Bonifica insieme al geologo della Provincia ed ai funzionari della Polizia Stradale e dei Vigili del Fuoco”, fa sapere in una nota il consorzio.

Sul luogo del disastro ci sono ora cinque squadre del Consorzio di Bonifica, insieme ai vigili urbani, poliziotti e pompieri. “I tecnici, oltre agli scavi a mano, operano anche con mezzi meccanici e strumenti“, precisa l’ente.

“Le ricerche del disperso, eseguite con attenzione, perizia ed estrema cautela, saranno estese a tutti i fossi, pertinenze idrauliche, canali di scolo limitrofi al tratto di Pontina franato il tutto – si legge nella comunicazione ufficiale della Provincia – senza alterare lo stato ante evento calamitoso dello scorso 25 novembre”.

Valter Donà è precipitato con la sua auto nella voragine che si è aperta sulla Pontina all’altezza di San Vito, tra Terracina e San Felice Circeo. Diversi video lo mostrano circondato dall’acqua, poco prima di sparire mentre altri da sopra tentavano invano di salvarlo.

L’articolo Valter Donà, le ricerche anche in canali e fossi. Si scava a mano proviene da Latina Quotidiano.

originale su LatinaQuotidiano.it©
Author: LatinaQuotidiano.it

Precedente «'Namo Nettuno, 'namo!»: il commento al fallimento nel Baseball Successivo Il Parco investe per la promozione del territorio e vola a Milano