Pronto Soccorso del Goretti terminati i lavori di ampliamento. Arriva la nuova primaria Rita Dal Piaz

LATINA – Sono pronti e saranno consegnati nel giro di alcuni giorni i nuovi locali del pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Un ampliamento dell’attuale struttura di 1380 metri quadrati, atteso da tempo, che ospiterà la sala di Osservazione Breve Intensiva con 16 posti letto (tre volte gli attuali), il pronto soccorso pediatrico (in via transitoria, perché in seguito sarà separato) e altre sette stanze.
“Siamo felici che la conclusione di questi lavori arrivi mentre prende servizio il nuovo primario, la dottoressa Rita Dal Piaz”, dice il direttore generale della Asl, Giorgio Casati che questa mattina ha visitato il cantiere. I lavori infatti terminano proprio oggi, seguiranno i collaudi e la struttura sarà in grado di funzionare a pieno ritmo. A settembre sarà inaugurata ufficialmente. “Siamo pronti per essere Dea di II Livello, abbiamo tutto quello che è necessario, questo era l’ultimo passaggio”, aggiunge Casati. Ma le certificazioni – in stile italico  – richiederanno almeno due mesi.

Un ideale passaggio di consegne quello di oggi con il dottor Mario Mellacina, storico dirigente del Pronto Soccorso di Latina, divenuto Risk Manager dell’Azienda. “Nel momento in cui ho capito che non avevo più nulla da dare, ho vinto il concorso per l’Area di Rischio. Al di là di quello che la razionalità mi ha imposto di scegliere, lascio qui una parte importante del mio lavoro e quindi della mia vita“, ha detto il medico 64 enne esprimendo massima stima per la collega che arriva da Anzio: “E’ bravissima, è una professionista di grandissima competenza e serietà e sono certo che lavorerà molto bene”.
La Dal Piaz, che ha ottenuto il punteggio pieno della Commissione di Valutazione istituita per la direzione della struttura complessa di Pronto Soccorso e Obi Dea di II Livello afferente all’Area Critica, prenderà ufficilmente servizio il 16 agosto con un contratto di durata quinquennale. “Sono un medico dell’Emergenza da circa 25 anni – spiega la neo primaria – l’obiettivo che ci siamo prefissati è quello di portare dei miglioramenti. Il lavoro sarà interessante. Con questa struttura potremo lavorare in maniera moderna come avviene dove ci sono le Osservazioni Brevi Intensive. Sono consapevole dell’alto numero di accessi e delle difficoltà di questo pronto soccorso,  ma credo che il team sia perfettamente in grado di affrontarle. Sono abituata a trovare soluzione ai problemi quando si presentano”.
Per il nuovo PS è stata anche autorizzata dalla Regione la spesa per l’acquisto di una nuova Tac a 164 strati. “Con questi locali l’assistenza e il servizio miglioreranno, ma non ci illudiamo di risolvere tutti i problemi del pronto soccorso di Latina, sappiamo che per questo occorre lavorare tanto sul territorio. E’ quello che stiamo facendo, impegnandoci su tutti e due i fronti. Sono ottimista – conclude Casati –  questa è un’opera attesa da tempo, oggetto di tante polemiche e la considero di buon augurio per il nuovo primario. Voglio ringraziare Mario Mellacina, che considero una persona brillante e una risorsa per l’Azienda, lo volevo in Direzione Generale con me e ci sono riuscito”.
originale su RadiolunaOggi.eu ©
Author: Roberta Sottoriva

Precedente Opes Latina, il Covid non ferma le attività Successivo Latina, cade dalla scala mentre pulisce una tenda, ferito il gestore di un pub