Monte Vele Trail, a Fondi la gara podistica “In corsa Libera” tra storia e bellezze naturali


“In corsa Libera” tra le bellezze di Fondi. Domenica 31 marzo, a partire dalle 10, avrà luogo la gara numero 8 del calendario podistico realizzato da “In Corsa Libera”, in collaborazione con Opes e Fidal. L’appuntamento riguarda un percorso particolare, quello della Monte Vele Trail, organizzata dall’associazione sportiva e culturale Ars et Vis e dal gruppo di appassionati del trail guidati dalle figure promotrici di Antonello Marrocco e Luca Mirabello. Avvolto dall’atmosfera dell’affascinante centro storico di Fondi, il circuito si arricchirà di bellezze storiche vista la partenza e l’arrivo in prossimità dal Castello Baronale risalente al 1319, dove gli atleti potranno calcare l’antico basolato romano con più di 2000 anni di vita.

“Siamo un gruppo di Fondi appassionati di trail a diversi livelli – spiega proprio Antonello Marrocco – Ideare la prima edizione del Monte Vele Trail è stato un modo di incentivare la passione che nutriamo per la pratica di questa disciplina e soprattutto per l’intenzione di far scoprire il territorio ed i luoghi incantevoli che si trovano a pochi passi dal centro storico. Infatti, – continua – la partenza sarà prevista dal castello per poi addentrarsi verso le montagne alle spalle della nostra città, luoghi che rappresentano oltretutto la nostra palestra, perchè siamo abituati ad allenarci su queste montagne. Abbiamo deciso di entrare nel circuito In Corsa Libera ricevendo tanta assistenza, supporto e disponibilità – prosegue – Vorrei ringraziare infine i patrocini dell’amministrazione comunale e del Parco degli Aurunci e Parco degli Ausoni e l’associazione Ars Et vis con il suo presidente ed i volontari che si stanno adoperando per l’evento, la croce rossa di Fondi, i Falchi pronto intervento locale ed il soccorso alpino di Cassino che farà assistenza sul posto. Non è una gara facile – conclude – è bellissima ma molto tecnica e richiede tanta preparazione.”

L’evento vedrà la partecipazione di numerosi appassionati del “trailrunning” provenienti sia dall’Italia che dall’estero, disciplina che impegna gli atleti in una corsa sui sentieri delle colline e delle montagne in un mix di sport e turismo. Una vera e propria occasione per coniugare sport e promozione del territorio: è questo uno degli aspetti più importanti sottolineati infatti domenica scorsa 24 marzo nella conferenza stampa di presentazione del 1° Monte Vele Trail, gara podistica di “trail running”. “Si tratta della prima edizione di una gara unica nel suo genere” ha detto Antonello Marrocco. “Un percorso difficile e con alcuni punti particolarmente tecnici che darà modo agli atleti di conoscere un territorio che in quanto a bellezza e biodiversità non ha eguali”. Una gara che parlerà di molto altro, oltre che di sport puro, difatti l’organizzazione – l’associazione Ars et Vis– provvederà anche ad una raccolta fondi per dotare la città di ulteriori postazioni di defibrillatori e potenziare così il circuito locale nell’ambito del progetto “Fondi nel Cuore” ed inoltre, prima dell’inizio della gara, i partecipanti osserveranno un minuto di silenzio in onore di Daniele Nardi e Tom Ballard, i giovani alpinisti, tra cui uno pontino, morti nelle scorse settimane mentre cercavano di raggiungere la vetta del Nanga Parbat in Pakistan. La conferenza stampa si è svolta nel salone del Castello Baronale di Fondi, dove ha preso la parola il sindaco della città, Salvatore De Meo. “Credo vada dato atto agli organizzatori –ha detto il primo cittadino di Fondi- di essere stati bravi a coniugare con questo evento sport, storia, natura e territorio. Il primo speriamo, di molti altri eventi di questo tipo”. Una caratteristica della manifestazione che, per il presidente provinciale dell’OPES Latina, Daniele Valerio, è stato uno dei motivi della scelta di co-organizzare l’evento. “Abbiamo subito risposto positivamente alla richiesta di Fondi – ha detto durante la conferenza stampa – proprio perché sposiamo in pieno l’idea alla base dell’intera manifestazione”. Soddisfazione anche da parte del presidente dell’associazione “Ars et Vis”, Laura Nallo, che ha sottolineato come l’evento svolga anche una parte del progetto “Fondi nel Cuore”, con la donazione di un defibrillatore per completare il progetto di cardio-protezione della città. Tra gli organizzatori infine, Luca Mirabello ha voluto ringraziare a nome di tutti, i volontari impegnati dietro le quinte insieme alle varie organizzazioni, quali Falchi ProntoIntervento, Croce Rossa Fondi e Soccorso Alpino Cassino (con la presenza dei Responsabili della delegazione di Formia).

Il percorso passerà per il Parco Naturale dei Monti Aurunci e per il Parco Naturale dei Monti Ausoni, i cui direttori, Giorgio De Marchis e Raniero De Filippis, presenti alla conferenza stampa, hanno manifestato soddisfazione e orgoglio per l’occasione di far conoscere un simile territorio in una cornice sportiva sana e moderna. Il suggestivo tuffo nella storia proseguirà dal Castello Baronale verso la piazza principale per poi prendere l’asfalto per circa 1200 m, dal quale qui si inizierà la salita tra i sentieri del Parco dei Monti Aurunci, detto anche le Montagne delle Orchidee vista la crescita spontanea di diversi tipi di questo fiore. La gara si svilupperà poi lungo un percorso naturale passando per Pianara e arrivando all’Eremo di Santa Maria Romana, risalente al XVII sec. Si prosegue fino all’Orto Botanico, si costeggiano i ruderi di San Vennitto, al 12° km si sale su un vertikal molto tecnico di circa 1.7 km con 600m di dislivello per arrivare finalmente in vetta a Monte Vele, dalla quale si può ammirare un panorama a 360° con vista sul Golfo di Gaeta, Isole Flegree, Isole Pontine, Lago di Fondi, Promontorio di Monte Circeo, fino ai monti del frusinate e degli Abruzzi. Arrivati in cima inizierà la discesa molto tecnica che porterà i podisti, dopo circa 3 km, all’incrocio sul sentiero dell’andata e quindi iniziare il rientro verso il traguardo. Il percorso è formato da sentieri single track, strade sterrate, suolo da skyrace, prato ecc. Insomma un percorso per tutti i gusti. Totale di KM. 23,7 con 1400m di dislivello. Ogni concorrente dovrà, pena la squalifica, raggiungere il Km. 11,700 entro 2.30h dall’inizio gara ed il Km. 16,000 entro le 4.00h. Il tempo massimo per portare a termine la competizione, per ogni singolo atleta (sia uomo sia donna), è fissato in ore 5.30. I concorrenti dovranno presentarsi nella zona partenza, Piazza Giacomo Matteotti entro le ore 08.30 per la relativa punzonatura e controllo materiale.

Dal 24 al 31 marzo 2019 (e iscrizione sul posto) il costo è di 25 euro con pacco gara assicurato ai primi 150 iscrittiPer le iscrizioni visitare il sito www.mondotrail.it. Per maggiori info contattare: 3356616371 (Luca) – 3923082340 (Antonello) o inviare una mail a [email protected]

1 su 3

L’articolo Monte Vele Trail, a Fondi la gara podistica “In corsa Libera” tra storia e bellezze naturali proviene da LatinaCorriere.it.

originale su Latinacorriere©
Author: Redazione

Precedente Gli effetti del Decreto Dignità: focus di Impresa e Confcommercio Successivo Caso Zannone, Vigorelli: “No al Parco, mobilitiamoci”