Discoteche chiuse e mascherina anche all’aperto

LATINA – Sono due i provvedimenti adottati dal Governo italiano per cercare di arginare i contagi da Coronavirus che sono tornati a salire, in particolare nel Lazio, in Veneto e Lombardia: discoteche chiuse almeno fino al 7 settembre e mascherina obbligatoria anche all’aperto dopo le ore 18. Un provvedimento firmato dal Ministro della Salute Roberto Speranza che colpisce sopratutto i locali da ballo al chiuso e all’aperto e dunque anche i tanti stabilimenti che in questo periodo organizzano serate anche danzanti. Secondo il Silb, il sindacato dei locali da ballo “Il provvedimento mette a rischio oltre 4 miliardi di euro di fatturato” e potrebbe far aumentare i locali abusivi. Non sono inoltre previste eventuali deroghe delle regioni.
MASCHERINE – Tornano a essere obbligatorie anche le mascherine nei luoghi aperti, dalle 18 alle 6 del mattino. “Diamo un segnale al paese che bisogna tenere alta l’attenzione”, ha detto il ministro Speranza aggiungendo: “Non possiamo vanificare i sacrifici fatti nei mesi passati. La nostra priorità deve essere riaprire le scuole a settembre in piena sicurezza”.
L’ORDINANZA 
originale su Radioluna ©
Author: Francesca Balestrieri

Precedente Lectura dantis il 24 agosto a Lenola Successivo Tarracina, sospesa la licenza di un bar