San Felice, Schiboni: “Un nuovo caso e in 15 in quarantena: troppa leggerezza”

Un caso di positività in rientro dal Messico e una quindicina di persone in quarantena presso il proprio domicilio. Il Covid-19 non è sconfitto e deve restare alta l’attenzione sul territorio”.
Con queste parole il sindaco di San Felice Circeo, Schiboni, ha commentato il nuovo caso di coronavirus: si tratta di una ragazza di 17 anni. 
Il primo cittadino è preoccupato anche per le foto che arrivano dalle spiagge soprattutto durante il fine settimana. “Nonostante abbiamo più volte richiamato le persone ad un comportamento responsabile – ha spiegato – le persone che arrivano sul territorio ed anche gli stessi residenti si comportano come se il problema della pandemia a noi non deve preoccupare o non sia mai arrivato.
Anzi ciò che accade ogni fine settimana non riuscirebbe a fronteggiarlo neanche un comune con cento agenti di Polizia Locale proprio per la leggerezza che incontro nelle strade e nei punti di svago e divertimento. La mascherina, il distanziamento sociale, la pulizia costante delle mani restano tra gli obblighi a cui tutti dobbiamo dare puntuale attuazione per tutelare noi stessi e gli altri”.

 

L’articolo San Felice, Schiboni: “Un nuovo caso e in 15 in quarantena: troppa leggerezza” proviene da LatinaCorriere.it.

originale su Latinacorriere©
Author: Redazione

Precedente Coronavirus, l'analisi: il 61% dei casi è un uomo con età media di 59 anni Successivo Il premier Conte al Circeo, breve vacanza di coppia: immortalati da “Diva e Donna”