Sabaudia, stop ai fuochi d’artificio a Ferragosto: estate senza spettacoli pirotecnici

di Simone Tosatti – Ci sono almeno due ordini di ragioni per le quali l’estate 2017 di Sabaudia non avrà il tradizionale spettacolo di fuochi pirotecnici sul Lago di Paola.

Il primo è direttamente legato a ragioni economiche: “I fuochi non ci saranno perché non sono stati inseriti in bilancio e quindi non possiamo fare integrazioni economiche”, così trapela dall’entourage del Sindaco Giada Gervasi in merito all’argomento. Il secondo motivo sarebbe invece di natura ambientalista che accoglierebbe la richiesta formulata già l’estate scorsa dal Parco Nazionale del Circeo. Nel rilasciare il nullaosta per il consueto spettacolo sul Lago di Paola per il Ferragosto 2016, il direttore del Parco Nazionale Paolo Cassola si era raccomandato di “valutare la possibilità di utilizzare fuochi d’artificio non rumorosi al fine di limitare il disturbo della fauna pur consentendo il mantenimento dell’effetto visivo dello spettacolo pirotecnico”. In pratica il Parco aveva chiesto già allora di considerare l’utilizzo di fuochi “senza botti” che, evidentemente, tenuto conto anche del costo, l’Amministrazione di Sabaudia ha valutato troppo onerosi o comunque non opportuni.

Per la prima volta quindi, niente fuochi artificiali a Sabaudia, né a Ferragosto né in occasione della “Festa di fine estate” in programma sabato 26 agosto. In realtà non mancheranno luci e colori nella serata che tradizionalmente chiude l’estate 2017 nella località pontina. La locale emittente radiofonica Onda Blu, di concerto con l’Amministrazione comunale, organizza “l’Onda Blu Party Fluo”, un evento dedicato ad un pubblico giovanile nel quale, indossando abiti bianchi, si verrà “colorati sul posto”.

* Simone Tosatti è corsista del Workshop di Giornalismo Digitale organizzato da Net in Progress e LatinaQuotidiano.it

originale su LatinaQuotidiano.it©
Author: Redazione LatinaQuotidiano.it

Precedente Emergenza incendi al Circeo, istituita una postazione a Quarto Caldo Successivo San Felice Circeo, con le mareggiate rischio di insabbiamento al porto