Ponte sul fiume Sisto, trovato l’accordo: Terracina realizzerà la struttura definitiva

È stato trovato un accordo tra la Provincia di Latina, il Comune di Terracina e il Comune di San Felice Circeo per la realizzazione del ponte sul fiume Sisto, sulla SP Badino. La struttura era stata demolita dalla Provincia, in quanto era ormai inagibile. Della struttura da realizzare, se ne è discusso nel vertice convocato dalla Provincia di Latina, a cui hanno partecipato, oltre ai tre enti, anche la Prefettura, il 6° Regimento Genio Pionieri, la Capitaneria di Porto,  la Regione Lazio – Area Infrastrutture –  Area Concessioni – Area Vigilanza – Area Genio civile.

L’accordo sottoscritto dalla Provincia di Latina, dal Comune di Terracina e da quello di San Felice Circeo, prevede che sia realizzato un ponte provvisorio con passerella pedonale in locazione nello stretto periodo necessario alla realizzazione del ponte da parte della Provincia, la cui copertura economica di circa 450 mila euro sarà a carico dei tre Enti.

Mentre a lungo termine la realizzazione del ponte definitivo sarà svolta dal Comune di Terracina che prenderà in carico la SP Badino riconoscendolo quale centro abitato. Per farlo sarà necessaria una delibera di consiglio comunale. Il tratto stradale della SP Badino ricadente nel Comune di Terracina già da tempo presenta le caratteristiche di centro abitato, così come definito dalle norme vigenti.  I rappresentanti dei tre enti inoltre si sono impegnati a riproporre una richiesta di co-finanziamento alla Regione Lazio, necessario alla realizzazione delle infrastrutture a breve e lungo termine.

 “La Provincia di Latina continua il suo impegno per la soluzione della problematica inerente il Ponte sul Fiume Sisto – ha dichiarato il vicepresidente Giovanni Bernasconi -. Il tavolo tecnico voluto proprio dalla Provincia di Latina ha avuto un approccio pratico e risolutivo, soprattutto grazie all’apporto concreto e collaborativo da parte di tutti i rappresentanti che hanno partecipato alla riunione. Mi auguro che tutto ciò possa avvenire anche in futuro alfine di ottenere in tempi ragguardevoli la soluzione di problematiche che interessano l’intero territorio provinciale, e tra queste il ponte sul fiume Sisto.

originale su LatinaQuotidiano.it©
Author: Eleonora Spagnolo

Precedente Via Quarto, il costruttore Riccardo chiede i danni. Il Tar decide Successivo Temporale a Terracina, un fulmine cade su Monte Leano: principio di incendio