Nuovo presidente del Parco del Circeo, implode il Governo Lega – 5 Stelle


L’asse di ferro tra Lega e Movimento 5 Stelle si spacca sulla nomina del nuovo presidente dell’Ente Parco del Circeo.

I giochi sembravano fatti. I risultati scontati ma il colpo di scena era dietro l’angolo.

Oggi, infatti, in commissione Ambiente al Senato la Lega ha votato compatta, insieme alle opposizioni Forza Italia e Fratelli d’Italia, contro la proposta di nominare quale successore di Gaetano Benedetto quale nuovo presidente del parco del Circeo il Generale del corpo d’armata dei Carabinieri Antonio Ricciardi.

La maggioranza si è spaccata. Il Governo traballa.

I segnali di distensione che molti si aspettavano di intravedere tra Lega e 5 Stelle sono lontani anche solo dal profilarsi all’orizzonte.

Il centrodestra non ha condiviso il metodo della scelta del nuovo presidente del Parco.

Molte e malcelate le divergenze all’interno del Governo e Forza Italia, come spiegano le senatrici azzurre, Virginia Tiraboschi e Alessandra Gallone, Urania Papatheu e Alfredo Messina, componenti della commissione Ambiente, “abbiamo colto l’occasione per metterle in evidenza”.

“In commissione – aggiunge il senatore di Fratelli d’Italia, Gianpiero Maffoni – l’esito del voto finale infine, ha visto prevalere la nostra posizione di contrarietà alla nomina, non in riferimento alla persona ma alla procedura della scelta. Ancora una volta la maggioranza dimostra punti di debolezza nel fare lavoro di squadra”.

Duro il ministro Sergio Costa che senza mezzi termini chiude le porte in faccia ai diktat dei partiti.

“Per il parco del Circeo – spiega Costa – così come per tutti gli altri parchi stiamo procedendo alle nuove nomine dei presidenti, come ampiamente annunciato. Stiamo valutando decine di curricula e la logica per la scelta e per procedere alla nomina è una sola: la massima competenza unita al massimo rigore. Non accetteremo diktat e respingeremo i tentativi di far nominare persone non adeguate a questo ruolo così importante e delicato. Stiamo avviando un confronto positivo con le regioni, con le quali firmare l’intesa, le realtà territoriali, le comunità locali, gli ambientalisti. La politica ha il compito di nominare i migliori presidenti per la loro gestione e i partiti devono restarne fuori”.

L’articolo Nuovo presidente del Parco del Circeo, implode il Governo Lega – 5 Stelle proviene da Latina Quotidiano.

originale su LatinaQuotidiano.it©
Author: LatinaQuotidiano.it

Precedente «'Namo Nettuno, 'namo!»: il commento al fallimento nel Baseball Successivo Il Parco investe per la promozione del territorio e vola a Milano