Nas in azione in tutta la provincia: chiusi un take-away e 4 comunità alloggio


controlli Nas

Carenze igienico-sanitarie e mancanza dei requisiti previsti dalla normativa vigente.

Questi i motivi che hanno indotto i militari del Nas di Latina a perlustrare, nella settimana di Ferragosto, diverse attività di ristorazione e centri di assistenza siti in tutta la provincia.

Nello specifico, è stato adottato il provvedimento di sospensione immediata per un take-away di San Felice Circeo. Utilizzava acqua captata da un pozzo artesiano non potabile.

E per 4 comunità alloggio per anziani di Sezze. La prima non aveva l’autorizzazione, la seconda era priva dei necessari dispositivi d’emergenza e del sufficiente personale rispetto agli anziani ospitati, così come la terza. La quarta è stata diffidata per alcune mancanze organizzative e gestionali.

Sequestrati, poi, in una pizzeria a Latina 15 kg di prodotti carnei e da forno senza tracciabilità.

Presso un camping di Terracina i Nas hanno accertato la somministrazione di alimenti e bevande in assenza della segnalazione certificata.

Il valore del locale di ristorazione chiuso e’ di circa € 250.000, mentre quello complessivo delle strutture socio-assistenziali e’ di € 1.500.000.

Contestate violazioni amministrative per un totale di € 7.00.

L’articolo Nas in azione in tutta la provincia: chiusi un take-away e 4 comunità alloggio proviene da Latina Quotidiano.

originale su LatinaQuotidiano.it©
Author: Francesca De Meo

Precedente Abc, il Consiglio di Stato accoglie il ricorso De Vizia ma dà ragione al Comune Successivo Livelli Baronali:Il terzo articolo a cura di Mario Tocci