Messa in sicurezza della Pontina, la manifestazione vicino alla voragine


crollo Pontina

Si sono dati appuntamento presso la voragine che si è aperta sulla SR 148 per chiedere la messa in sicurezza della Pontina, tutta. L’appuntamento è per sabato 2 febbraio alle 10.

A convocare la manifestazione il comitato No Corridoio Roma-Latina per la metropolitana leggera, il circolo Legambiente “Pisco Montano” di Terracina, Wwf Litorale Laziale sezione Terracina, Terracina Social Forum, Social Forum Circeo, Associazione Città Partecipata.

“Per l’adeguamento in sicurezza di TUTTA la Via Pontina da Terracina a Roma; contro l’inutile, costosa e devastante autostrada a pedaggio Latina (Borgo Piave)-Roma (Tor de Cenci); per rompere con l’isolamento e l’abbandono; per l’ottimizzazione dei trasporti pubblici e della viabilità sostenibile a Terracina”. Queste le ragioni della manifestazione. 

C’è da precisare che la realizzazione della Roma-Latina non coinvolge il tratto di strada interessato dal crollo, ma si ferma appunto a Borgo Piave. Al momento comunque la realizzazione dell’opera è sospesa dall’ennesimo ricorso giudiziario.

Per quel che riguarda il crollo, Astral e Anas sono a lavoro per tentare di riparare la strada e riaprirla al traffico entro marzo. Ma si è ancora in una fase di studio geologico. Al termine di questo poi sarà possibile stabilire il tipo di intervento e la tempistica.

L’articolo Messa in sicurezza della Pontina, la manifestazione vicino alla voragine proviene da Latina Quotidiano.

originale su LatinaQuotidiano.it©
Author: Eleonora Spagnolo

Precedente «'Namo Nettuno, 'namo!»: il commento al fallimento nel Baseball Successivo Il Parco investe per la promozione del territorio e vola a Milano