L’ufficio postale di Monticchio diventa “Casa dei servizi”


SERMONETA – L’ufficio postale di Monticchio sta per diventare una “Casa digitale” grazie al progetto Polis di Poste Italiane, in cui rientra anche Sermoneta, dando seguito all’incontro che il sindaco Giuseppina Giovannoli ha avuto un anno fa a Roma con i vertici di Poste Italiane alla presenza anche del Presidente della Repubblica.
Dal 15 luglio al 29 agosto i locali di via dei Tigli al piano terra del centro civico saranno oggetto di lavori di rinnovo e adeguamento dei locali per consentire l’attivazione di nuovi importanti servizi. I cittadini potranno, ad esempio, ritirare certificati anagrafici e di stato civile, certificati Inps, certificati per le pratiche di volontaria giurisdizione come i certificati penali. Soprattutto, sarà possibile aprire la pratica di richiesta o rinnovo del passaporto presentando la documentazione direttamente allo sportello dell’ufficio postale, senza doversi recare in Questura, con la possibilità di ricevere il passaporto a domicilio.
Basterà consegnare all’operatore dell’ufficio postale un documento di identità valido, il codice fiscale, due fotografie, la marca da bollo e pagare in ufficio il bollettino. In caso di rinnovo bisognerà consegnare anche il vecchio passaporto o la copia della denuncia di smarrimento o furto del vecchio documento.
Grazie alla piattaforma tecnologica in dotazione al futuro Ufficio Postale Polis di Monticchio, sarà lo stesso operatore a raccogliere le informazioni e i dati biometrici del cittadino (impronte digitali e foto) inviando poi la documentazione all’ufficio di Polizia di riferimento. Il nuovo passaporto potrà essere consegnato da Poste Italiane direttamente a casa del richiedente.
I nuovi servizi saranno forniti dall’ufficio postale allo sportello, nelle sale dedicate o tramite totem digitali che permetteranno al cittadino di eseguire le richieste in modalità self.
«Grazie alla collaborazione con Poste Italiane, sarà possibile avvicinare i servizi alle esigenze dei cittadini» spiega il sindaco Giuseppina Giovannoli, che nei giorni scorsi ha avuto una riunione interlocutoria con i rappresentanti provinciali di Poste Italiane. «Una importante novità sulla strada della semplificazione dei canali di accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione. Grazie al progetto Polis, il nostro ufficio postale diventerà ancora più all’avanguardia e al passo coi tempi».
Durante il periodo di chiusura, i cittadini potranno rivolgersi agli uffici postali di Latina Stazione (aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 19.05, sabato dalle 8.20 alle 12.35) o Doganella di Ninfa (aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 13.45, sabato dalle 8.20 alle 12.45). Entrambi sono dotati di sportello Atm per il prelievo h24. A Latina Stazione ci sarà uno sportello dedicato ai clienti dell’ufficio postale di Monticchio per la consegna dei pacchi, giacenze e altre operazioni.
L’ufficio postale di Monticchio riaprirà il 30 agosto completamente rinnovato.
originale su Radioluna ©
Author: Redazione Lunanotizie.it

Precedente Cambio al comando del 70° Stormo di Latina: arriva il colonnello Mettini Successivo Truffe, rapine ed estorsioni ai danni di anziani: smantellata associazione a delinquere tra Roma e Napoli