Lions Sabaudia-Circeo, Bellini raddoppia con gemellaggio e “Melvin Jones”

La conviviale del Lions Club Sabaudia-Circeo Host di fine anno si colora di sorprese e certezze, con un susseguirsi di colpi di scena a partire dalla riconferma di Vanda Bellini alla presidenza.

“Incontriamoci sempre con un sorriso. Perché il sorriso è l’inizio dell’amore”. La citazione di Madre Teresa è stampata sul cartoncino segnaposto all’ingresso della sala circolare dell’Hotel Oasi di Kufra di Sabaudia e dà il benvenuto ai soci e agli ospiti del club. Il programma è lungo e ben assortito.

Vanda Bellini “rompe” il protocollo e raddoppia, avvicendando se stessa alla presidenza del Lions Club Sabaudia-San Felice Circeo Host. Dopo un anno di intense attività, la presidente resta alla guida del club per un altro anno. Una “rarità” nell’associazionismo lionistico che, in questo caso, premia la passione con la quale la presidente Bellini ha condotto la sua missione, supportata da un instancabile direttivo.

Domenica singolare, quella del 9 giugno 2019, nella splendida cornice delle dune di Sabaudia. Un momento importante, di bilancio di fine anno lionistico e di avvio del nuovo.

Numerose le iniziative di beneficienza, solidarietà, socialità, amicizia e diffusione di virtuose pratiche per la pace e il benessere dell’umanità. L’ultima in ordine di tempo avviene durante la conviviale. Si tratta del gemellaggio con il Lions club Capua Casa Hirta, presieduto da Antonio Lopatriello. Un vero e proprio Patto di amicizia, un evento importante per la vita di entrambi i club che si impegnano ad unire le loro forze ed i loro valori e principi per meglio testimoniare e svolgere la missione lionistica. La pergamena, firmata dai presidenti Bellini e Lopatriello, per sugellare il patto recita: “L’unione delle nostre forze possa, in un momento storico di incertezze e crisi spirituali, difendere i valori etici della società in evoluzione attraverso la rettitudine, la laboriosità e la libertà di pensiero e azione che da sempre ci contraddistinguono”.

Sono ore ricche di eventi, in pieno spirito lionistico, e di emozioni vissute ai piedi del promontorio del Circeo. Su proposta della socia fondatrice del club, nonché past governatore, Ida Panusa in Zappalà, viene conferita la più alta onorificenza della Fondazione Lions Club International “Melvin Jones” ai dottori Fabio Ricci, senologo, e Roberto Cesareo, endocrinologo, apprezzati e stimati medici del Goretti di Latina, per il loro impegno profuso in azioni svolte a favore della collettività. Entrambi sempre in prima linea nelle attività lionistiche del club.

L’incontro conviviale viene condotto con il rassicurante savoir-faire della presidente Bellini, perfetta padrona di casa. Agli ospiti ha dedicato, dicevamo, un pensiero di Madre Teresa: “Incontriamoci sempre con un sorriso. Perché il sorriso è l’inizio dell’amore”. E con un sorriso il club ha rincontrato la socia onoraria Cristina D’Angelo che da anni vive lontana da Latina dove è stata comandante provinciale dei Vigili del fuoco. L’ingegnere D’Angelo, che da poco ricopre a Roma il prestigioso incarico di vicedirettore centrale della Difesa Civile e Politiche di Protezione Civile dei Vigili del fuoco, non ha saputo rinunciare alla conviviale del Sabaudia-San Felice Host.

Il gemellaggio con il club Capua Casa Hirta e il conferimento dei Melvin Jones arrivano dopo la relazione finale (in basso una sintesi) dell’anno lionistico. Una sequenza di eventi di forte stimolo per il proseguo delle attività del club. Al termine il tradizionale taglio della torta, il brindisi con calici alzati per l’ad maiora.

Di seguito le foto dell’evento

1 di 6


Roberto Cesareo, Ida Panusa e Fabio Ricci

Antonio Lopatriello e Vanda Bellini

La firma del gemellaggio

Vanda Bellini

Vanda Bellini

Cristina D’Angelo

 

————————

Di seguito l’elenco offerto dalla “scarrellata” della presidente Bellini che, grazie al supporto della figlia Rosa, ha illustrato a soci e ospiti slide riepilogative di tutte le iniziative svolte dal Lions club Sabaudia-San Felice Circeo Host nel corso dell’anno appena concluso.

Viva Sofia: corso di primo soccorso e rianimazione polmonare di base. Grazie all’indispensabile collaborazione del dottor Alberto Di Palma, socio del club e Officer Distrettuale per il Service stesso, sono state fornite a 24 alunni e due insegnanti del Liceo Artistico Statale di Latina le basilari conoscenze e procedure utili a salvare la vita in attesa dell’arrivo del personale del 118.

Progetto Martina: service rivolto ai ragazzi delle scuole superiori perché imparino a fronteggiare psicologicamente il tumore e adottare stili di vita che non ne favoriscano l’insorgenza. Gli accattivanti interventi dei soci del club, dottor Maurizio Dorkin e dottor Gianluigi Gaspa, hanno suscitato l’interesse e l’attenzione dei giovani partecipanti e dei docenti del Liceo Scientifico G. B. Grassi di Latina e dell’ISISS Teodosio Rossi di Priverno che hanno aderito al service.

Poster per la Pace: con l’obiettivo di diffondere e rafforzare la cultura della pace, si tratta del concorso annuale per ragazzi delle scuole medie per il quale viene chiesto loro di simboleggiare la pace in un disegno. Sono risultati meritevoli 16 giovani alunni degli istituti comprensivi di San Felice Circeo, Priverno-Prossedi e Borgo Faiti, che hanno ricevuto un riconoscimento per il loro lavoro.

Raccolta occhiali usati: gli occhiali da vista raccolti vengono destinati alle popolazioni del terzo mondo dopo essere stati puliti e classificati. Sono stati spediti circa 200 pezzi al Centro Raccolta Occhiali Usati di Chivasso.

Premio alle scuole: concorso letterario da quest’anno intitolato al nostro socio Stefano Zappalà. “Memoria storica e importanza della lingua italiana” gli argomenti delle tracce dei temi richiesti ai ragazzi di medie e superiori. Sono risultati meritevoli diversi alunni delle scuole medie di Latina e dintorni che hanno ricevuto un premio in denaro. Per le scuole superiori sono state premiate due giovani studentesse che avranno l’opportunità di viaggiare nell’ambito del service “Scambi Giovanili”.

Scambi giovanili: il programma prevede l’invio presso famiglie Lions straniere di giovani meritevoli individuati all’interno del Distretto; in analogia famiglie Lions italiane accolgono giovani stranieri. Una studentessa del Liceo Scientifico G. B. Grassi di Latina si recherà a Stoccolma in Svezia. Una studentessa del Liceo Artistico Statale di Latina si recherà ad Alicante in Spagna.

Un piccolo gesto, un grande aiuto: nell’ambito di una importante e proficua collaborazione con l’associazione “Nuova Immagine” di Latina, sono stati consegnati numerosi indumenti e calzature alla parrocchia San Luca in viale Pierluigi da Palestrina (quartiere Q5 di Latina). Tale materiale è destinato a tutti coloro che sono in possesso del “foglio di povertà” – assegnato dal Comune di Latina a chi veramente bisognoso.

Lotta alla povertà: i Lions si impegnano ad aiutare gli aventi diritto la Social Card – destinata ad una determinata fascia di povertà – ad affrontare e superare il complesso iter burocratico necessario per l’ottenimento della stessa. Il club ha effettuato una donazione.

Casa di accoglienza Lions (Cagliari): qui i pazienti oncologici in terapia ambulatoriale e i familiari accompagnatori, possono trovare un confortevole alloggio e il calore umano di una vera Casa con tutte le sue comodità, a un passo dagli ospedali. Il club ha effettuato una donazione.

“Un vaccino, una vita: iniziativa Lions per la lotta al morbillo”: una vasta campagna per debellare il morbillo e vaccinare un elevato numero di bambini nei paesi in via di sviluppo. Il club, in occasione della visita del Governatore del Distretto 108L Leda Puppa, ha effettuato una donazione.

Burraco: sono stati organizzati ben 3 tornei di Burraco che hanno riunito decine e decine di coppie per trascorrere qualche ora di gioco a scopo benefico. Grazie al ricavato sono stati acquistati due defibrillatori da donare al Liceo Artistico di Latina e alla Squadra di Pallavolo di Sabaudia.

L’unione fa la forza: proficua collaborazione con gli amici del Rotary Club Latina-Circeo. “Dall’avvio di sinergie si ottengono migliori risultati”, ha dichiarato Bellini.

“Vitamina D: elisir di lunga vita?”: convegno in interclub con il Rotary Latina-Circeo. Argomento di forte interesse, attualità ed impatto sociale. Il convegno è stato organizzato grazie all’operato del socio dottor Roberto Cesareo, endocrinologo.

Fantasie tra opera e balletto: concerto interclub con il Rotary Latina-Circeo, un pomeriggio in musica allietato da due giovani musicisti pontini presso il Circolo Cittadino di Latina. Il ricavato dell’evento è stato devoluto in beneficenza.

Lo scrigno dei sogni: i Lions sostengono il centro di Radioterapia Oncologica Infantile Gemelli Art del policlinico Agostino Gemelli di Roma. Il piccolo paziente, all’inizio del suo percorso di terapia potrà depositare in uno “scrigno” la sua richiesta di un dono, un piccolo sogno, che, grazie alla solidarietà potrà avverarsi. Il club ha effettuato una donazione

Giovani e disagio sociale: i Lions sono attenti alla pressione socio-culturale che sta provocando un disagio sociale nei nostri giovani. Il club ha organizzato, in interclub con diversi clubs del distretto, un incontro multidisciplinare dal titolo “Il disagio dei nostri giovani: un momento di riflessione”.

Disturbi del comportamento alimentare (anoressia, bulimia…): ulteriori difficoltà dell’essere genitori oggi”. Organizzato in interclub nel distretto, un incontro multidisciplinare con relatori specialisti in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, Scienze Psicologiche e della Nutrizione umana, Psicologia.

Costituzione del Leo club Sabaudia-San Felice Circeo Host II: i giovani rappresentano il futuro, la speranza, il nuovo. Il compito di renderli bravi adulti è del Lions Club. “Per questo tutti noi soci ci impegniamo costantemente a rappresentare per i piccoli leoncini una guida, un sostegno così da trasmettere loro i valori più sani e i principi del lionismo”, ha dichiarato la presidente Bellini.

Leo club Sabaudia-San Felice Circeo Host II: “Nel suo primo anno di vita questo giovane club costituito da giovanissimi si è reso protagonista di un lavoro di squadra notevole e meritevole. Il presidente ed i suoi soci hanno svolto nell’arco dell’anno sociale numerose attività – anche in interclub con il nostro club – rendendoci padrini veramente orgogliosi”, le parole di Bellini.

Ama te stesso: vaccinati: conferenza rivolta alle quarte classi delle scuole superiori,

organizzata in interclub con il Leo, allo scopo di sensibilizzare i giovani sull’importanza delle vaccinazioni e dei vantaggi che la società può trarre dagli stessi. Relatore è stato il socio dottor Alberto Di Palma.

L’articolo Lions Sabaudia-Circeo, Bellini raddoppia con gemellaggio e “Melvin Jones” proviene da LatinaCorriere.it.

originale su Latinacorriere©
Author: Redazione

Precedente Bandiere Blu: ritirati i vessilli dai Comuni con le spiagge più belle Successivo LIVELLI BARONALI: NUOVI RISVOLTI a cura di Mario Tocci