Latina, Emma Marrrone canta Calcutta

LATINA – E’ in radio e nelle piattaforme digitali dalla mezzanotte la canzone di Emma Marrone scritta anche dal nostro Edoardo D’erme, in arte Calcutta chiamata Latina, proprio come i ritmi della canzone, che dunque non fa riferimento alla città, come era ipotizzabile, ma al tipo di melodia, tipicamente latina appunto.
Ancora una grande collaborazione per il cantante pontino che ha scritto la canzone insieme a Dario Faini e Davide Petrella. Emma Marrone qualche giorno fa aveva anticipato così l’uscita del singolo: “Ho ricevuto questa canzone LATINA il giorno del mio compleanno su Whatsapp da Calcutta, Faini e Petrella, mi sono emozionata… era inaspettata… e ho sentito da parte di tutti la voglia di spingersi in acque inesplorate. Mi piacciono le sfide, mi piace provare a scoprire fin dove posso spingermi. Latina è proprio questo… una canzone forte e diretta che profuma di libertà. Mi sento proiettata in una nuova dimensione e sono pronta per questo nuovo cambiamento… ​sono solo una canzone… e sono qui dentro la radio​”.

QUESTO IL TESTO
Anche se ora mi guardi
sono solo una voce
ho passato un’altra estate a innamorarmi di te
uscirei dalla radio per sfiorarti la pelle
sono solo una canzone me lo hai detto anche tu
e io non ti capisco, è così
mi vuoi latina ma non me lo dici
suona un vecchio disco, è così
mi hai fatto odiare da tutti i tuoi amici
adesso portami via
che più mento e più mi ami
si ma portami via
o mi scorderai domani
Per baciarti le labbra
non mi basta la voce
ma ho bisogno che tu ti ricordi di me
che mi canti per strada
e mi porti dove la paura non c’è
per baciarti le labbra
non ti basta chiamarmi per nome
tutta la vita o una notte per te
sono solo una canzone
sono solo una canzone
Perché a me non ci pensi
come fossi un sospiro
quella volta che mi hai detto
il motivo sei tu
e anche se ora mi guardi
resto solo una voce
soffi sopra una candela
e non mi senti più
adesso è buio pesto, è così
le stelle sono le stazioni
e ci corro dentro, è così
meno male se la porta il vento questa malinconia
che più mento e più mi ami
ma ora portami via
o mi scorderai domani
Per baciarti le labbra
non mi basta la voce
ma ho bisogno che tu ti ricordi di me
che mi canti per strada
e mi porti dove la paura non c’è
per baciarti le labbra
non ti basta chiamarmi per nome
tutta la vita o una notte per te
sono solo una canzone
sono solo una canzone
E adesso dove sei
io sono qui dentro la radio
e ancora non so come mai
mi cerchi in un’altra se sono qui
mi maledirai
Per baciarti le labbra
non mi basta la voce
ma ho bisogno che tu ti ricordi di me
che mi canti per strada
e mi porti dove la paura non c’è
per baciarti le labbra
non ti basta chiamarmi per nome
tutta la vita o una notte per te
sono solo una canzone
sono solo una canzone
sono solo una canzone
sono solo una canzone
sono solo una canzone
 The post Latina, Emma Marrrone canta Calcutta first appeared on Luna Notizie – Notizie di Latina.
originale su Radioluna ©
Author: Francesca Balestrieri

Precedente La Famiglia Caetani e l’arte giardiniera che fece nascere Ninfa Successivo I quotidiani locali in un click – 28 agosto 2020