I carabinieri recuperano tre anfore romane nelle acque del porto di San Felice Circeo


Le acque antistanti il porto di San Felice Circeo continua a restituire preziose testimonianze del glorioso passato della provincia di Latina.

L’ultima operazione di recupero, condotta dai carabinieri del nucleo subacquei di Roma, ha permesso di far riaffiorare tre splendide anfore di epoca romana.

L’operazione è stata disposta dalla soprintendenza archeologica belle arti e paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti.

Sono state individuate a sei metri di profondità. I militari hanno recuperato una prima anfora, lunga 79 cm e dalla circonferenza di circa 90. Quindi una seconda, più tozza, lunga 56 cm e dalla circonferenza di 97 cm ed una terza, lunga 64,5 cm e dalla circonferenza di 74 cm. I tre pezzi, probabilmente fanno parte di un collo, di grande valore, risalente all’ultimo secolo a.c. e primo secolo dopo cristo.

I tre reperti sono stati affidati alle cure del delegato alla cultura del comune di San Felice Circeo.

L’articolo I carabinieri recuperano tre anfore romane nelle acque del porto di San Felice Circeo proviene da Latina Quotidiano.

originale su LatinaQuotidiano.it©
Author: Lidano Orlandi

Precedente Coronavirus, l'analisi: il 61% dei casi è un uomo con età media di 59 anni