Grana sulle concessioni al Circeo, la minoranza diffida il sindaco

Ampliamenti che in realtà sono vere e proprie concessioni demaniali, la magistratura si pronuncia ma dal Comune nessuna risposta. E’ quanto accade a San Felice Circeo, una questione annosa che riguarda in primis in contenziosi con la cooperativa Circeo I e su cui interviene nuovamente il gruppo di opposizione  “Verso il domani”.

“E’ trascorso – si legge nella nota dei consiglieri di opposizione –  ormai un anno e mezzo  dalla sentenza del Consiglio di Stato che ha stabilito il fatto che gli ampliamenti delle concessioni demaniali devono essere considerate come nuove concessioni e come tali devono essere oggetto di bando pubblico. Nella fattispecie la sentenza si riferiva alla annosa vicenda legata alle concessioni relative alla Cooperativa Circeo 1° e doveva comportare una revisione delle stesse con la revoca in autotuela di quelle rilasciate senza evidenza pubblica. Naturalmente, l’amministrazione comunale non ha mai provveduto a rispettare quanto deciso dal Consiglio di Stato. Per questo motivo, a ottobre, avevamo inviato una interrogazione al sindaco, ma anche in questo caso non abbiamo avuto risposta. Abbiamo ricevuto però una lettera da chi ad ottobre era il Responsabile del Settore Demanio il quale ci informava del fatto che aveva a sua volta, fin dal mese di maggio, chiesto al Sindaco disposizioni sul da farsi in merito alla suddetta sentenza. Ma anche in questo caso c’è stato il silenzio più assoluto. Anzi, qualcosa è stata fatta nel senso che lui è stato esautorato dall’incarico di responsabile del Demanio, A questo punto, preso atto del fatto che l’Amministrazione Comunale non vuole rispondere, non ci è rimasto che diffidare il sindaco e l’attuale responsabile del demanio per far sì che la sentenza venga rispettata”.

L’articolo Grana sulle concessioni al Circeo, la minoranza diffida il sindaco sembra essere il primo su h24 notizie – portale indipendente di news dalla provincia.

originale su h24notizie©
Author: redazione

Precedente «'Namo Nettuno, 'namo!»: il commento al fallimento nel Baseball Successivo Il Parco investe per la promozione del territorio e vola a Milano