Formia, videosorveglianza: stanziati 100 mila euro dal Ministero


Formia videosorveglianza

Non è il Grande Fratello, ma si avvicina molto. Anche Formia, assieme a S. Felice Circeo e Sabaudia, si appresta a diventare una città più sicura. Il 13 novembre il Comune ha ottenuto un finanziamento dal Ministero dell’Interno di 100 mila euro per il progetto di videosorveglianza.

Questione, quest’ultima, che aveva reclamato attenzione da parte dell’ex amministrazione targata Bartolomeo, a seguito di un incremento di furti nelle zone periferiche.

“E’ stato il primo fascicolo che ho trovato sul mio tavolo – ha dichiarato l’attuale sindaco Paola Villa – studiato e documentato, è stato da me firmato il 28 Giugno. Nel mese di luglio il Prefetto ha convocato tutti i comuni della Provincia coinvolti per argomentare il progetto. In qualità di primo cittadino di Formia, ho sottolineato le quattro caratteristiche peculiari che ne attribuivano valenza e punteggio: l’essere sganciato dagli impianti esistenti e già finanziati, basarsi sui prodotti radio, eliminando la tassa del ripetitore di Monte Orlando e sfruttando il Monte di Mola, Castellonorato e Maranola, dare la priorità al controllo degli accessi in città, potenziare il servizio custodia immagini da mettere a disposizione delle Forze dell’Ordine.”

Tutti aspetti che grazie al supporto delle Opere Pubbliche e Manutenzione Urbana del comune di Formia, del Comando della Polizia Municipale e del Commissariato di Formia, hanno permesso che il progetto fosse vincente.

Altro traguardo da raggiungere per Paola Villa sarà quello di avere il consenso dell’intera assise civica sul regolamento di videosorveglianza nel prossimo consiglio comunale.

L’articolo Formia, videosorveglianza: stanziati 100 mila euro dal Ministero proviene da Latina Quotidiano.

originale su LatinaQuotidiano.it©
Author: Francesca De Meo

Precedente «'Namo Nettuno, 'namo!»: il commento al fallimento nel Baseball Successivo Il Parco investe per la promozione del territorio e vola a Milano