Duplice tentato omicidio, Zof messo ai domiciliari

Zof è fuori dal carcere. Condannato a sette anni di reclusione per il duplice tentativo di omicidio a San Felice Circeo, il latinense ha ora ottenuto dal giudice Laura Matilde Campoli il beneficio dei domiciliari.

Secondo il pubblico ministero Gregorio Capasso, Alessandro Zof è l’autore del ferimento a colpi di pistola, su viale Circe, avvenuto il 6 marzo dell’anno scorso, dei terracinesi Roberto Guizzon e Alessio De Cupis, dopo un litigio per futili motivi all’interno dell’American Bar, anche se il movente, sempre per il pubblico ministero, sarebbe tanto più grave quanto indeterminato.

Quella sera, per il pubblico ministero Capasso, Zof si sarebbe recato a Latina, avrebbe preso una pistola calibro 9*21 e, tornato al Circeo, avrebbe cercato di uccidere Guizzon e il nipote. Vicenda per cui l’imputato, difeso dagli avvocati Alessia Vita e Giancarlo Vitelli, è stato condannato a sette anni di reclusione.

L’articolo Duplice tentato omicidio, Zof messo ai domiciliari sembra essere il primo su H24 notizie – Portale indipendente di news dalla provincia.

originale su h24notizie©
Author: clemente pistilli

Precedente Quando la sicurezza si migliora con il confronto, la proposta di Stefano Capponi Successivo Nasce il Comitato Civico Vigilanza Amministrativa a San Felice Circeo di cosa si tratta?