“Bat progetti”, il Parco del Circeo avvia il monitoraggio dei pipistrelli

Il Parco Nazionale del Circeo continua a puntare sui “Bat progetti”. Dopo aver assegnato un ruolo importante alle misure di conservazione dei pipistrelli nello stesso piano per la gestione dell’area protetta, prevedendo interventi sugli immobili utili a tutelare tali animali, l’Ente ha compiuto una ricerca di operatori a cui assegnare l’incarico per i monitoraggio faunistico dei chirotteri all’ombra del promontorio. Un’attività da 40mila euro che ora il Parco dovrà assegnare, scegliendo tra sei operatori appunto interessati all’iniziativa.

Il lavoro da compiere consiste nella ricerca e nella raccolta di tutti i dati disponibili in letteratura sulla presenza e la distribuzione della chirotterofauna  nel territorio dell’area protetta e nel monitoraggio delle diverse specie di pipistrelli, compiendo rilevamenti bioacustici e catture a carattere temporaneo.

Nello specifico, utilizzando anche un bat detector, dovrà essere effettuato uno screening sui chirotteri, compiendo indagini soprattutto nei pressi dei siti di abbeveraggio e dei corridoi di volo. Per quanto riguarda invece le catture, per ogni individuo catturato dovrà essere stabilito a quale specie appartiene, quale sia il sesso, lo status riproduttivo, l’età e quali siano i principali parametri biometrici. Dovranno infine essere effettuate verifiche nei siti rifugio dei pipistrelli e dovrà essere redatta una pubblicazione di carattere divulgativo-educativo.

Il progetto avrà una durata di dodici mesi e le attività di monitoraggio si concentreranno tra i mesi di giugno e agosto.

L’articolo “Bat progetti”, il Parco del Circeo avvia il monitoraggio dei pipistrelli sembra essere il primo su H24 notizie – Portale indipendente di news dalla provincia di Latina.

originale su h24notizie©
Author: clemente pistilli

Precedente Pugno duro in difesa dell'ambiente Successivo Sono passati 5 anni: Porta il cuore in cabina elettorale!